19 January 2017

Teodosić da 3 e la Serbia elimina i Campioni del Mondo

Mercoledì 8 settembre 2010

Questo pomeriggio a İstanbul la Serbia si è (parzialmente) vendicata della sconfitta in finale degli ultimi Europei disputati l’anno scorso in Polonia: è riuscita nell’impresa di vincere all’ultimo sospiro un complicatissimo quarto di finale contro la Spagna Campione del Mondo in carica.

Dopo aver condotto a lungo la partita, la Serbia stava per buttare via l’incontro facendosi raggiungere dalla Spagna proprio all’ultimo minuto. Ma sull’89 pari, a tre secondi dalla fine il grandissimo play dell’Olympiacos Miloš Teodosić, ha estratto dal cilindro un impossibile tiro da tre, anzi «da quattro» come dicevano i commentatori spagnoli, vista la distanza dal canestro (nove metri). Il telecronista serbo, come si può sentire qui sopra, si è lasciato andare a un «Bravo Majstoreee!!!». Risultato finale 92 a 89.

L’allenatore della Serbia, Dušan Ivković, ha tenuto subito a precisare che il merito è dei giocatori, ma è evidente la mano del vecchio santone (67 anni). Oltre a vari trofei di club, come allenatore della Serbia (e Montenegro) ha già vinto gli Europei 95 (i primi dopo l’embargo) ed è arrivato secondo l’anno scorso. Ma Ivković fu anche l’allenatore della stratosferica, ultima versione della Jugoslavia prima del diluvio, con cui ottenne Mondiali 90 ed Europei 89 e 91, oltre alla famosa Medaglia d’Argento olimpica a Seul 88.

In semifinale la Serbia incontrerà sabato i padroni di casa della Turchia che hanno sconfitto la Slovenia per 95-68. Domani, gli altri due quarti: Stati Uniti-Russia e Argentina-Lituania.

Comments

  1. stupendo.

Lascia un commento

*