20 January 2017

Il Barça vola, il Madrid stenta ma rimane in scia

Lunedì 24 gennaio 2011

Nell’anticipo della Liga di sabato sera, ennesima prestazione degna di nota del Barça, che era chiamato anche a una reazione dopo la sconfitta nella Copa del Rey.

14° vittoria consecutiva nella Liga, uguagliando il risultato del Barça di Rijkaard (2005/06) e a solo a una dal record assoluto che appartiene al mitico Madrid del 1960/61.

La vittima sacrificale è stavolta il Rácing Santander, già sotto dopo un minuto e mezzo per l’ennesimo gol di Pedro (colpo sotto), un gigante: 11° rete nella Liga, la settima nelle ultime 5 partite. Anche stavolta l’assist è stato di Messi (il 14° in questo campionato), che poi ha trasformato il rigore (sua 19° rete nella Liga) per fallo su Villa e del grande Iniesta. Per il suo straordinario rendimento, il manchego è stato finora una delle chiavi del Barça di quest’anno, definito da Guardiola come «il miglior acquisto dell’anno», visto che nella scorsa stagione ha avuto problemi con gli infortuni. Quest’anno è stato l’unico insieme al portiere Valdés a disputare tutti gli incontri di campionato come titolare ed ha accresciuto la sua media realizzativa, di solito bassina (sette reti finora).

http://www.youtube.com/watch?v=vteDSPvJfao

Il Madrid come al solito stenta al “Bernabéu” contro il Mallorca. A sorpresa Mourinho schiera titolari Kaká, Gago e Granero con spavento di Casillas immobile su un’azione di contropiede degli isolani con palo di Nsue. Nel secondo tempo fuori il brasiliano e l’argentino per i titolari Özil e Xabi Alonso, e al 61’ arriva il solito golletto del criticatissimo Benzema (chiamato Benzemalo). Il Barça continua a +4 sui rivali della capitale.

Lascia un commento

*