17 January 2017

Dopo 21 anni la finale della Copa del Rey sarà nuovamente Madrid-Barça

Sabato 5 febbraio 2011

Era già scritto e lo si sapeva, ma ora è ufficiale: il 20 aprile la finale di Copa del Rey vedrà di fronte Real Madrid e FC Barcelona in campo neutro da definirsi, probabilmente al “Mestalla” di Valencia. Sarà sicuramente un aprile infuocato per le due grandi di Spagna, che solo pochi giorni prima (il finesettimana del 16) si scontreranno al “Bernabéu” nel ritorno della sfida di Liga.

Esiste poi anche un’altra ipotetica possibilità: se entrambe le squadre dovessero passare il turno di Champions (i blaugrana contro l’Arsenal e le merengues contro l’Olympique Lyon), il sorteggio (che sarà integrale) potrebbe mettere i due “nemici” di fronte per l’ennesima volta.

Sarà contento Mourinho che, con 7 punti da recuperare nella Liga, avrà la possibilità di prendersi una (o più) rivincite: il portoghese ha già dichiarato che nelle finali a partita unica non sempre ha la meglio il migliore o il più forte…

Il Madrid non vince la competizione addirittura dal 1993, quando superò il Zaragoza per 2-0. 5 le finali di Coppa tra i due club (3-2 il computo per i catalani); l’ultima risale a 21 anni fa, anche allora venne disputata a Valencia e fu vinta per 2-0 dal Barça di Cruijff con reti di Julio Salinas e Guillermo Amor: fu l’inizio del cosiddetto Dream Team di Johan.

Le partite di mercoledì: il Barça aveva già vinto facilmente in casa contro l’Almería (5-0) e nel ritorno Guardiola ha ovviamente schierato panchinari e giovani, che di solito non hanno grosse possibilità di mettersi in mostra: Pinto in porta; in difesa il solito Dani Alves, Busquets (addirittura come difensore centrale), Milito e Adriano; Mascherano, Keita e il talentuosissimo Thiago a centrocampo; davanti Bojan, Nolito e l’unico acquisto invernale Afellay.

0-3 il risultato, con bellissime reti di Adriano, Thiago e Afellay. Soprattutto questi ultimi due, di cui abbiamo già parlato in questo sito, hanno dimostrato tutto il loro talento. Dispiace invece che Bojan non sia riuscito a sfruttare una delle poche opportunità come titolare. Non è una stagione fortunata per il catalano-serbo di Linyola, decisivo invece nell’ultima parte dello scorso campionato quando aveva disputato tutte le gare dopo l’emarginazione di Ibra.

http://www.youtube.com/watch?v=W453vt-3gQg

Il Madrid da parte sua poteva contare sulla polemica vittoria per 0-1 al “Sánchez Pizjuán”; nel ritorno al “Bernabéu” ha per l’ennesima volta vinto (2-0) senza convincere: solo allo scadere le reti di Özil (81’) e del nuovo acquisto Adebayor (93’), al primo centro con il suo nuovo club.

Lascia un commento

*