20 January 2017

P&P – Dénia e l’orxata de xufa

Lunedì 25 aprile 2011

Dall’interno della regione valenciana, scendiamo verso il mare per gustare un’altra specialità. Non lontana sorge la cittadina di Dénia, che non offre molto al visitatore se non una fortezza di origine araba del secolo XI.

La vista sulla città e sul mare è l’aspetto più interessante.

Anche se l’ambiente (anche in pieno centro) è deturpato da scempi architettonici, purtroppo non nuovi sulla lunghissima costa mediterranea spagnola, anche e soprattutto in questo tratto (Costa Blanca).

Non si sa a quale spina le nuove e moderne luci si dovrebbero attaccare.

Anche qui non mancano i tifosi del Barça.

Colpiscono i cartelli che si vedono in giro,

che fanno il paio con quelli notati al mattino.

Finalmente, gustiamo un’altra specialità della zona, ormai estesa a molte altre località. Si tratta dell’orxata de xufa (horchata de chufa in castigliano), una bibita rinfrescante e molto nutriente che solo nel nome e nell’apparenza ha qualche similitudine con l’orzata.

Bianca e densa, l’orxata viene appunto ottenuta dalla xufa (cyperus esculentus), un tubercolo che cresce in zone umide e paludose e che come gusto può ricordare alla lontana la mandorla. Anche questo è un’eredità del periodo arabo. Deliziosa!

In serata il rientro a Valencia con le sue nuove meraviglie architettoniche.

Lascia un commento

*