20 January 2017

Villa segna contro il suo club d’infanzia. Mourinho provoca

Venerdì 23 settembre 2010

Tre punti con il minimo sforzo per il Barça, senza Messi e con Xavi poco ispirato. Ci ha pensato l’asturiano David Villa a marcare l’unica rete, proprio allo Sporting Gijón, club in cui è cresciuto.

Prova grigia dei blaugrana contro uno Sporting arroccato in difesa cercando di colpire in contropiede. Assente Messi, Villa ha giocato da centravanti, affiancato da Bojan e Iniesta. In difesa Guardiola ha schierato centrali Puyol e Gabi Milito, a centrocampo Xavi (marcato a uomo come un’ombra), Busquets e Keita. Ma stavolta al Barça mancava la scintilla. Nell’intervallo Guardiola ha cambiato Puyol (contusione) per Piqué e Keita per Pedro, arretrando Iniesta a centrocampo. Infatti, gia’ al 4’ del 2t è arrivata la rete di Villa su assist di Dani Alves. Nel resto della ripresa pochissime occasioni, da nessuna delle due parti. Si salvano solo i tre punti.

http://www.youtube.com/watch?v=91CJ2vaQPuA&feature=related

Negli altri incontri, pari tra Valencia e Atlético (1-1 a “Mestalla”). Il Madrid è primo a 10 punti insieme al Valencia, seguito a un punto da Barça e Villareal.

Oggi il solito Mourinho ha sbottato contro l’allenatore dello Sporting perché a suo dire ha lasciato fuori qualche titolare, spiegando che: «se ci sono rivali che regalano (al Barça) le partite, per noi sarà molto più difficile vincere la Liga». Si vede che dopo un inizio abbastanza calmo, Mourinho inizia a provocare, com’è solito fare in qualsiasi posto lavori. In questo il Traductor è un vero maestro, per fortuna che Guardiola non è il tipo da scendere in polemiche.

Lascia un commento

*