20 January 2017

Urrutia vince le elezioni dell’Athletic Bilbao; Marcelo Bielsa nuovo allenatore

Sabato 9 luglio 2011

Josu Urrutia è stato eletto giovedì sera nuovo Presidente dell’Athletic Bilbao sconfiggendo il mandatario uscente Fernando García Macua. In Spagna solo 4 club hanno resistito alla conversione in Società Sportive per Azioni SAD, legge del 1990) e continuano tuttora con l’interessante struttura basata sui soci, effettivi proprietari dell’istituzione che godono del diritto di scegliere e votare il Presidente. Oltre ai bilbaini, sono evidentemente Barça, Madrid, ma anche l’Osasuna di Pamplona.

Nonostante le elezioni si svolgessero in un giorno infrasettimanale di luglio, giovedì si è registrata la massima affluenza della storia del club (64% dei 33.860 aventi diritto).

Con il 54,3% dei voti Urrutia diventa così il 31° Presidente del club basco, il terzo ex giocatore. Centrocampista del club per 16 stagioni e suo capitano, si dice che Urrutia goda del sostegno dei settori nazionalisti della società basca, sia quelli moderati in ambito PNV (l’ istituzionale Partito Nazionalista Basco) che quelli della sinistra abertzale, legati alla nuova coalizione Bildu che ha trionfato nelle recenti elezioni locali.

La scelta di Urrutia significa un cambiamento profondo nel club, sempre nel solco della radicata tradizione biancorossa [si veda l’articolo in questo sito]. Come nuovo allenatore si è portato in dote l’argentino Marcelo Bielsa, uno dei tanti che hanno risposto picche all’Inter perché appunto già in parola con l’Athletic in caso di risultato elettorale favorevole. Bielsa, uno dei Locos del calcio argentino, è conosciuto per essere un personaggio peculiare e gode di una stima molto profonda nel suo paese e in altri dell’America Latina. Nella sua unica esperienza europea, nella stagione 1998/99 Bielsa aveva allenato per sole 6 partite l’Espanyol: quella fu la sua ultima panchina su una squadra di club. In precedenza si era fatto valere: due volte (1990/91, Clausura 92) campione argentino con il Newell’s Old di Rosario (squadra in cui aveva giocato come difensore e il cui stadio è a lui intitolato; arrivò in finale della Libertadores 1992) e una con il Vélez (Clausura 98). Successivamente divenne selezionatore dell’Argentina (subito dopo i Mondiali 1998 fino al titolo olimpico 2004) e più recentemente del Cile (dal 2007 al 2011), paese in cui era ormai un idolo.

Urrutia si porterà anche José Ángel Cuco Ziganda (una vita all’Athletic e ex allenatore di Osasuna e Xerez) come tecnico della seconda squadra.

 

Comments

  1. evviva josu, il nostro nuovo presidente!!! se sa fare il massimo dirigente come ha distribuito randellate a centrocampo da calciatore per i prossimi quattro anni siamo a cavallo. toccherà tornar là a conoscerlo al palco 9…
    comunque rimangono dei grandissimi a portar avanti una filosofia territoriale del genere e a continuare a far coi loro.
    e bravo bielsa che poteva andare dove voleva, essere strapagato (e magari anche vincere) ed invece ha accettato il progetto e biscaglino. spero davvero possa far bene e magari riportare una coppetta in riva al nervion, dopo tanto tempo…
    aupa athletic, gora euskal herria! e in ogni caso superportua ez!
    e cumò i vuei tal jet, buinenot.

Lascia un commento

*