20 January 2017

La RAI manca il gol dell’Italia

Sabato 4 settembre 2010

Ieri sera l’Italia di Prandelli ha esordito in partite ufficiali (qualificazioni per gli Europei 2012) con una vittoria sull’Estonia a Tallinn per 2-1. Era tuttavia passata in svantaggio, e solo nel secondo tempo ha recuperato, prima con il redivivo Cassano, finalmente responsabilizzato e responsabile, e poi con Bonucci, servito da un colpo di tacco dello stesso barese.

La notizia è però un’altra: la RAI ha clamorosamente mancato il gol di Cassano.

Il telecronista Bruno Gentili ha chiamato un minispot da cinque secondi sul cambio di Quagliarella per Pepe. Il calcio d’angolo è stato però battuto immediatamente da Pirlo, propiziando la rete di Cassano. Quando la pubblicità è terminata i malcapitati telespettatori (8 milioni l’altra sera) hanno potuto vedere solo gli azzurri che si stavano già abbracciando. Da non crederci.

La RAI si è scusata ma serve a poco: si tratta dell’ennesimo disastro di RAI sport.

Nello stesso gruppo la Serbia ha vinto nelle Fær Øer contro la rappresentativa di dilettanti locali per 3 a 0 (Lazović, Stanković su punizione e Žigić nel recupero), mentre a Maribor a sorpresa la Slovenia ha perso in casa (0-1) contro l’Irlanda del Nord. Martedì si ripete: Italia-Far Ør a Firenze e Serbia-Slovenia al “Marakana” di Beograd.

Altre sorprese si sono verificate allo “Stade de France” con la Bielorussia che si è imposta sulla Francia dell’esordiente Blanc per 1-0 e a Guimarães dove il Portogallo non è andato oltre il 4-4 contro Cipro.

Lascia un commento

*