20 January 2017

Cadono anche il Milan “stellare” e la Roma, ricordo di Edmeo Lugaresi e Chievo primo

Domenica 12 settembre 2010

Nei giorni scorsi i dirigenti e i nuovi giocatori del Milan si sono sperticati in proclami su quanti titoli avrebbero vinto in questa stagione, conditi da dibattiti se giocare con tre o quattro punte (ma ci credevano sul serio?).

Mentre contavano il pallottoliere, il ritorno sulla terra del Milan “stellare” con tutti i suoi palloni d’oro è stato oltremodo traumatico. Il neopromosso Cesena lo ha strapazzato con un classico 2-0, nonostante (o forse grazie alla) presenza di Ibrahimović, Ronaldinho e Pato (Robinho è entrato nella ripresa). I cesenati hanno surclassato un lento e prevedibile Milan, il cui centrocampo continua a poggiare sugli “esperti” Gattuso, Ambrosini e Pirlo.

Da notare che l’ammontare degli stipendi dell’intera squadra del Cesena non arriva all’ingaggio (netto) di Ibra (9 milioni): è la rivincita dei piccoli.

Faceva tenerezza rivedere il “Dino Manuzzi” pieno e nuovamente in A dopo 19 anni. Ricordiamo con nostalgia i tempi ruggenti delle acrobazie linguistiche del Presidente Edmeo Lugaresi, nipote di Manuzzi e tuttora presidente onorario. Per i più giovani, un Mai dire Gol d’annata:

http://www.youtube.com/watch?v=ZBwxqgxcvUo

Il Cagliari ha schiantato la Roma per 5-1, con Daniele Conti curato con 30 punti di sutura al ginocchio per un intervento assassino di Nico Burdisso.

Dopo due partite il sorprendente Chievo è solo al comando a punteggio pieno. L’Udinese è invece l’unica ancora a zero punti.

Comments

  1. Mitico Mai dire Goal!!! Quante risate…
    Eh si, nelle prime due giornate molti risultati sorprendenti e poche certezze… Una di queste mi pare il gioco spumeggiante, veloce ed efficacissimo del Bari. Mi chiedo come mai Ventura non abbia mai sfondato come tecnico.
    Non sono così sicuro invece che, anche dopo aver malamente sbattuto il testone contro il palo, Ibra & C. torneranno alla realtà e che d’ora in poi si daranno a più miti proclami.
    Eh si Ale, titoli bene… è proprio un altro calcio: quello dei calci in quel posto… che a turno arrivano un po’ a tutti, noi poveri tifosi compresi!

    • alessandrogori says:

      ohh bentornato!
      😉
      ricordo quando ventura era allenatore dell’udinese non e’ che fece una bella figura. e il bari ha anche barreto che segna come un pazzo e che a udine non ha mai sfondato.
      ibra & C si riprenderanno, ma secondo me sara’ dura per loro amalgamare i giocatori e farla diventare una squadra: avranno delle giornate di gloria quando gira tutto bene, ma anche (molte spero) altre di disastri tipo ieri.
      edmeo sei tutti noi!
      a

      • Grazie… ma in realtà non me ne ero mai andato! 😉
        Questo blog è una finestra costantemente aperta nel mio pc.
        Edmeo… un nome (?!?) un programma!!!

  2. Finalmente riesco anch’io a farmi vivo sul blog, che ho paura susciterà in me parecchie nostalgie per quel calcio che non c’è più…

    Eh sì, Edmeo Lugaresi era veramente unico!
    Il Cesena mi ha sempre ispirato simpatia: mi sono sempre piaciute le maglie (un bianconero diverso dagli altri) e lo stadio Manuzzi che dopo la ristrutturazione è un bel gioellino (l’ho visto, anche se solo da fuori..).
    E poi come non ricordare Davor Jozic, una vita in bianconero, libero vecchio stampo da 6,5 fisso in pagella. E a segno in quel Germania-Jugoslavia 4-1 che tu che eri a San Siro quella sera ricorderai…
    Nella storia del Cesena anche una partecipazione Uefa (quando quella coppa contava, eccome!). Se non sbaglio (dammi conferma…) qualificata nel ’75-’76, con in panchina Pippo Marchioro, unica squadra capace di uscire imbattuta dal Comunale di Torino (1-1) l’ultima giornata del campionato che sancì l’ultimo (chissà per quanto ancora, ahimè…) scudetto granata.

    • alessandrogori says:

      grazie miele e benvenuto, si sentiva la tua mancanza (come anche per il blog sui mondiali del resto!).
      siete tornati?
      g

  3. Grazie per avere ricordato l’ultimo scudetto granata !
    Purtroppo adesso il Toro da lustro ad altre categorie, a proposito devo dire che l’allievo di Mazzone : Bisoli l’anno scorso ha fatto un signor campionato con il Cesena, promosso sempre all’ultima giornata!
    Mandi

Lascia un commento

*